Polpacci duri durante la corsa: risolvi in 3 passi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Polpacci duri durante la corsa: risolvi in 3 punti

Uno fra i problemi più comuni fra i neofiti o tra chi riprende a correre dopo un periodo di stop prolungato sono i polpacci duri durante la corsa.

In questo articolo provo a darti qualche consiglio per risolvere questo problema.

Se invece soffri di problemi al tendine d’Achille, sul questo blog puoi trovare diversi articoli che ne parlano

 

3 passi per risolvere il problema dei polpacci duri durante la corsa

Risolvere questo problema è relativamente semplice, basteranno solamente po’ di pazienza e costanza.

Per renderti la vita più semplice ho riassunto il percorso di guarigione in 3 passi ben definiti:

1) Modula i carichi di allenamento

Se avverti i polpacci duri durante la corsa, questo è un segnale che stai andando oltre le tue capacità.

Se hai iniziato a correre da poco, è probabile che il tuo corpo non sia ancora pronto a reggere il carico imposto negli allenamenti.

Per segnalare tutto questo invia i suoi personali segnali: polpacci duri, piccoli dolorini, ecc…

In questo caso prova ti consiglio di leggere la guida che ho scritto per iniziare a correre da zero.

Invece, se sei un runner esperto, è probabile che tu abbia aumentato i carichi di allenamento troppo velocemente.

Il corpo ha tempi di adattamento più lunghi rispetto ai nostri desideri e ahimè, tocca rispettarli.

Per questo, se avverti i polpacci duri durante la corsa, la prima cosa da fare è esaminare i carichi di allenamento delle 6-8 settimane precedenti e capire se stai esagerando oppure no.

Una volta capito dove sta il problema non sarà necessario fermarsi completamente, ma basterà semplicemente ridurre del 20-30% il volume di allenamento.

Ad esempio, se corri 4 volte a settimana facendo 10Km ad ogni uscita, magari sarà sufficiente limitarsi a correre 8Km per dare sollievo ai polpacci.

Questa riduzione non deve essere permanente e quando starai meglio, , potrai tornare aumentare i carichi di allenamento.

Per aumentare i carichi di allenamento in sicurezza ti rimando ad un articolo che avevo scritto in proposito.

2) Rinforza i polpacci

Se hai i polpacci duri durante la corsa uno dei trucchi che puoi fare è rinforzarli

Uno fra gli errori più comuni è pensare che un muscolo rigido abbia bisogno di stretching.

Questo a volte è vero, tuttavia un muscolo si irrigidisce quando non è in grado di sopportare il carico somministrato.

Perciò uno dei trucchi quando si percepiscono i polpacci duri durante la corsa è appunto quello di iniziare un protocollo di potenziamento.

Se non hai modo di accedere ad una palestra non c’è problema, fortunatamente gli esercizi di potenziamento per i polpacci possono essere eseguiti anche a casa.

Il calf raise è l’esercizio su cui costruire le fondamenta di polpacci d’acciaio, se non sai come eseguirlo ti lascio un video tutorial

Non concentrarti sui particolari, sentire il polpaccio che “lavora” è già il segno che l’esercizio è ben eseguito.

Personalmente consiglio di eseguire questi esercizi dopo la corsa e una volta al giorno durante i giorni di riposo.

Da 2 a 4 serie da 8 a12 ripetizioni per gamba dovrebbero bastare.

3) Usa scarpe adeguate

Se hai seguito correttamente i precedenti due punti hai già fatto il 99% delle cose che potranno darti sollievo.

Scrivo questo punto perchè quando un podista si trova a combattere un infortunio da sempre colpa alle scarpe.

Questo è FALSO!

Un infortunio è spesso frutto di diversi fattori: allenamenti sbagliati, scarso recupero, stile di vita non adeguato e…..scarpe.

Se non hai altri problemi, cioè fai allenamenti bilanciati, dormi 8 ore e ti concedi il giusto riposo, allora è probabile che tu debba rivedere le tue calzature.

Per diminuire le richieste fatte al polpaccio il mio consiglio è quello di usare scarpe con drop di 10-12mm.

Questo dislivello fra tacco e punta ti potrà dare un po’ di beneficio perchè fa diminuire il lavoro a carico del complesso tendine d’Achille-polpaccio.

Inoltre, se soffri di questo problema ti sconsiglio l’uso di scarpe minimaliste.

 

Come risolvere i polpacci duri durante la corsa, conclusioni definitive

Risolvere il problema dei polpacci duri durante la corsa è semplice se sai come farlo.

Molti si affidano allo stretching, io non mi sento di sconsigliartelo, ma assicurati comunque di rispettare i 3 punti che ho evidenziato in questo articolo.

Con un po’ di pazienza sarai in grado di risolvere definitivamente questo problema e potrai tornare ad allenarti quanto prima.

  • Altri articoli interessanti

    Scrivimi

    Cerca un articolo

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Iscriviti alla newsletter

    Ogni venerdì mattina riceverai una mail dove approfondirò un tema legato alla corsa

    Rimani informato sugli infortuni legati alla corsa con la mia newsletter

    Iscriviti alla newsletter

    Ogni venerdì mattina riceverai una mail dove approfondirò un tema legato alla corsa